Slide

sabato 23 febbraio 2019

Gallo Hei Hei (6 parte)

Buon sabato a tutte, 

proseguo con il raccontarvi la realizzazione del Gallo Hei Hei
Ormai ho a disposizione tutte le parti, il corpo é stato fatto, con il suo becco, bargigli e cresta. Ho fatto anche le ali gli occhi e le zampe. 



Provo a dare ad un occhio una forma un po' a goccia perche' non so' ancora esattamente se questa soluzione mi piace.


Mmmm, a sinistra il rotolino di cannucce a goccia a destra un bottone.



Non mi piacciono nessuno dei due, quindi per ora lascio in sospeso in attesa di una ispirazione.


Passo a fare un pezzo di coda supplementare, che mi servira' per fare la ritrazione delle zampe. ??? Dopo vi spiego meglio! Faro' una forma piuttosto allungata in filo di ferro rivestito di cannucce di carta. 


La lunghezza deve essere fatta in modo che inserendola nell'apertura sul dietro del corpo arrivi fino alla meta' del cesto. 


Faremo lo stesso intreccio della parte centrale della coda e del becco. (A me piace molto questo intreccio sia da vedere che da fare) Attacco due tessitori alle estremita' della coda ed inizio l'intreccio.


Si lavora in modo alternato un tessitore e l'altro. Naturalmente vanno aggiunti i due montanti centrali.


La cosa interessante é che tutte le volte che lo realizzo lo devo rivedere sul mio manuale perche' me lo dimentico!!!


Termino nella parte superiore tagliando ed incollando sul retro i due montati centrali. 


Ed anche questa é fatta, ed era l'ultima cosa. 


Ora la fase di protezione/indurimento della parti. Passo la colla vinilica dove ancora non lo avevo fatto.  Se é necessario ripassando una seconda volta. 


Intanto che aspetto che la colla vinilica asciughi inizio a colorare le parti gia' asciutte come ad esempio la parte superiore del corpo. Per colorare uso colori acrili a base acqua e li passo a pennello. I colori che ho scelto sono quelli del Gallo Hei Hei del film Oceania della Disney, ne cercheo' di riprodurre fedelmente piu' o meno le sfumature.


Quindi parto con un bel giallo ocra 


che mano a mano che scendo verso la base vado a sfumare con un colore piu' scuro tendente all'arancio/marrone. Coloro il becco e le zape di giallo ma questa sara' la base di partenza.


Anche la parte posteriore e l'inizio delle ali della cosa saranno si questo colore.



Ora il rosso, un bel rosso acceso per la cresta ed i bargigli.


Con lo stesso rosso vado a sfumare delicatamente alla base della cresta e nel bordo del becco per farlo risaltare. E sfumo il becco stesso con un colore piu' scuro. (Becco e zampe saranno dello stesso colore)


Ora posso colorare tutte le parte rimanenti con un colore petrolio, che ottengo da una mescolanza di verde e blu e con l'aggiunta di argento che dara' un effetto leggermente perlescente.



Metto provvisoriamente le ali per trovarne la corretta posizione.



Ho finalmente trovato una soluzione gradevole per gli occhi. Dopo aver messo un po' di colla vinilica sui rotolini di cannucce ho conferito una forma a "piramide" e lasciato asiugare. Ho dipinto con acrilico bianco ed incollato sopra la pupilla che ho ritagliato da un pannolenci nero. Mi piace l'idea di dare un po' un effetto strabico che fa' simpatia. Il Gallo Hei Hei non la la palpebra ma io la voglio fare perche' mi pare dia un effetto piu' completo. Prendo quindi un pezzetto di tessuto dal colore naturale e lo vado ad incollare inclinato sull'occhio. Ho usato la colla a caldo.


Avevo dimenticato, vanno fatti i fori delle narici


e le unghie delle dita delle zampe.


Pronta per incollare occhi e ali.


ed anche la coda supplementare alle due cordicelle delle zampe. Dopo spendero' due parole supplementari su questo semplice e rudimentale "meccanismo".


Ultmi ritocchini di sfumature, con il giallo ocra, sulle ali e la coda. 




E finalmente giunti quasi alla fine una bella passata di vernice trasparente opaca tutto il lavoro.






Ed ecco Hei Hei in tutta la sua maesta'. Zampe in fuori



e zampe in dentro.



Coda in fuori 




coda in dentro



La coda supplementare, grazie al filo di ferro della struttura, é stata incurvata e sagomata affinche' si possa inserire all'interno della apertura posta fra i palco della coda fissa ed il corpo del gallo. L'estremita' inferiore di questa parte mobile della coda, é stata incollata all'estremita' delle due cordicelle delle zampe. Quando si solleva la coda si ritraggono le zampe, 


 Mentre incece qıando la coda si abbassa rientrando all'interno del corpo le zampe escono penzolando dal corpo. 


Naturalmente le cordicelle si spostano attraverso due fori praticati nelle maglie di intreccio nel corpo del gallo. Ma questo lo avevamo visto in un precedente post. 


Siamo giunti al termine di questa lunga, ma spero non troppo noiosa avventura. Vi lascio con un po' di immagini ed un video. Da parte mia e da parte del Gallo Hei Hei vi auguriamo  una buona giornata. Io vi invito a lasciarmi un commento e vi aspetto per una prossima avventura.

Un abbraccio








2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ciao Germana.Il tuo gallo Hei Hei è favoloso! Io ci provo a realizzarlo :) Margherita

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento