Slide

giovedì 4 giugno 2020


Una delle ricette 
che in assoluto mi ricorda di piu' l'infanzia é proprio quella della crostata. Quella rustica stesa a mano in vecchie teglie e generosamente riempita della marmellata della nonna. Non importava quale marmellata, more, lamponi, fragole o ciliege comunque buona e soprattutto genuina. Oggi con lo stesso impasto di un tempo ne ho realizzate delle monoporzioni, pratiche per la colazione o la merenda. Ho usato la mia marmellata rigorosamente fatta in casa di ciliege. Ma vediamo la ricetta per la pasta frolla...ah dimenticavo la nonna usava l'olio e non il burro diceva che era piu' leggero!!! io faccio come lei ma aggiungo anche un mezzo cucchiaino di lievito, la nonna mi avrebbe ucciso. Scusa nonna!!

Ingredienti per una teglia da cm. 23/24 di diametro o 12 formine da cm. 9 di diametro:

2 uova medie tenute a temperatura ambiente
80 gr. di olio di semi o comunque olio insapore a scelta
100 gr. di zucchero semolato
scorza grattugiata di mezzo limone
1 pizzico di sale
300 gr. di farina (meglio la 00)
1 cucchiaino raso di lievito per dolci 
300 gr. di marmellata a piacere (é preferibile usare una marmellata densa)
burro q.b. per ungere le teglie 

Procedimento per l'impasto della frolla:
Per prima cosa andremo a creare una emulsione tipo "maionese" con zucchero, il pizzico di sale, uova e olio aggiunto a filo mano a mano che con una frusta sbattiamo il composto. Dovremmo ottenere una cremina densa. Ora aggiungiamo la scorza del limone e con una forchetta cominciamo a mescolare unendo, un po' alla volta, la farina. Quando il composto sara' abbastanza compatto e non attacchera' piu' alle mani, versiamolo su un piano, meglio se di marmo, e finiamo di lavorarlo velocemente aggiungendo se occorre altra farina. La dose della farina é indicativa ne potrebbe servire meno o un po' di piu'. Dobbiamo ottenere un impasto dalla consistenza morbida ma compatto. Questo tipo si impasto puo' essere utilizzato subito, ma io preferisco comunque lasciarlo riposare un po' nel frigorifero. Anzi a volte lo preparo un giorno per l'altro!  

Ora ungo le teglie con un po' di burro, e le infarino. Con il mattarello stendo l'impasto che deve essere alto circa 5 mm. se occorre uso un po' di farina, mi raccomando senza esagerare, per aiutarmi nell'operazione di stesura. Prendo una parte dell'impasto e lo metto nello stampo, o nelle formine. Pratico sul fondo, con i rebbi di una forchetta, dei fori questo per evitare che la pasta gonfi troppo sul fondo. Verso generosamente la marmellata all'interno dell'impasto e la stendo uniformemente con il dorso di un cucchiaio. Meglio lasciare un centimetro dai bordi, la marmellata si stendera' comunque da sola ed evitera' di fuoriuscire. Con l'impasto rimasto creo dei budellini che vado a posizionare sulla marmellata creando il classico disegno a losanghe. Con la punta di un dito premo leggermente sia nei punti di giuntura delle strisce che nei punti in cui si appoggiano al bordo. 
Ps. Se vi rimane dell'impasto lo potete usare per fare qualche biscotto. 

Ho riscaldato il forno a 160 gr. statico, sono pronta per infornare!! Preferisco tenere il forno abbastanza basso e fare una cottura piu' lenta ed evitare che la pasta scurisca troppo in superfice. 
Per le crostatine sono necessari circa 20/25 minuti di cottura, mentre invece per la crostata 30/40 minuti. Ponete gli stampi nella parte piu' bassa del forno. La temperatura ed i tempi sono indicativi cambiando da forno a forno, vi consiglio di verificare spesso controllandone il colore della pasta che non deve essere ne troppo bianca ma neanche troppo marroncina. Una volta cotta, lasciamola 5 minuti nel forno con lo sportello aperto, poi estraiamola e lasciamola quasi del tutto raffreddare prima di estrarla dallo stampo. 

Si conserva 2/4 giorno meglio se in luogo fresco e sotto ad una campana di vetro.
Spero che questa' ricetta vi sia piaciuta, se cosi' lasciate un commento e non dimenticate che potete trovare tante ricette anche suş mio canale Youtube Germana Contini nella play list di Cosa Bolle in Pentola.

A presto!!!





sabato 9 maggio 2020


Tantissimi auguri a tutte le mamme del mondo

venerdì 24 aprile 2020


Trancetti di torta con crema e gelatina di fragole



La bella stagione è alle porte, e gia’ le fragole fanno capolino su tutte le tavole, buonissime fresche ma altrettanto buone per farne una marmellata o una gelatina. E che ne pensate della crema abbinata alla gelatina di fragole? E se il tutto lo stratifichiamo in una torta? Mettiamoci al lavoro e prepariamo una base soffice e delicata, un impasto veloce ma molto buono. Pochi ingredienti e la crema è fatta, e poi anche la gelatina richiede poco tempo. Uno, due e tre tutto pronto. Ora non ci resta che comporre il nostro dolce e metterlo in frigo in attesa che il tempo faccia la sua parte. Io preparo questa torta in una teglia quadrata perche’ adoro servirlo cosi’ a trancetti monoporzione con una spolverata di zucchero a velo, e guarnire con una fragola fresca e una foglia di menta. Una delizia, profumata e delicata dal gusto fresco dell’estate.



Questi sono gli ingredienti: 

giovedì 23 aprile 2020

Buona sera a tutte,
cosa c'é di piu' buono che lo spezzatino con i piselli?



Succolenti bocconcini di carne abbracciati da un generoso sugo dal sapore morbido, addolcito da una delle verdure piu' amate dai bambini, i piselli...

sabato 11 aprile 2020


Le farfalle
Le farfalle sono simili a tenere nuvole, volane leggere come i miei pensieri e come loro sono multicolori le mie riflessioni.. Le farfalle sono l’allegoria della vita, infatti ciò che e il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla, così è la nostra vita terrena. Posso rincorrere una farfalla per tutto il prato e non prenderla mai. Ma se mi siedo tranquillo sull’erba verrà a posarsi sulla mia spalla. Nella vita i pochi attimi felici sono simili ad una farfalla tra le mani, se la stringo muore ma se la lascio se ne va, se l’accarezzo e sarà sempre con me.
Favria 4.04.2015 Giorgio Cortese



domenica 29 marzo 2020


Ciao care amiche,
come state? 
So che tutto sembra andare a rotoli ed al momento é vero purtroppo! Ma é importante cercare, oltre che rispettare cio' che ci viene chiesto, anche tenerci attivi. Si' siamo in casa, ma non é la fine del mondo, soprattutto per chi sta' bene! Pensate a chi invece sta' combattendo contro al virus, a chi non ha vinto la battaglia e alla sua famiglia e a chi vorrebbe stare in casa e invece si mette al nostro servizio e svolge il proprio lavoro. E le categorie da ringraziare sono davvero tante. Ma noi che stiamo solo in casa possiamo fare la nostra parte. Pubblicando cose carine, disegni, fotografia, pittura, uncinetto, maglia soprattutto noi donne abbiamo sempre da qualche parte quel lavoro che abbiamo cominciato e mai finito. E' il momento per farlo! O quella passione che avete sempre rimandato perche' non c'era tempo. Ora fatelo. Abbiamo a disposizione un grande strumento che é la rete. Usiamola bene. Non credo, e certo é un mio parere, che stare davanti alla televisione a sentire parlare del virus 24 ore su 24 cambiera' le cose, ma vi fara' sentire impotenti, aumentera' la preoccupazione gia' alta, non vi fara' dormire la notte ecc.. Prendete solo le informazioni ufficiali e impegnate il resto della giornata in altre attivita'. Potrei farvi un elenco immenso di cose da fare, ma forse un'altra volta. 
Oggi volevo farvi solo un saluto, 

venerdì 13 marzo 2020

C'era una volta...la tazza con piattino realizzata con le cannucce di carta





Ed ecco tutti i dettagli...

sabato 7 marzo 2020

Buon giorno a tutte

Si apre oggi e finalmente, qui sul mio sito la Scuola di Creare con le cannucce di carta dove troverete tanti corsi gratuiti e anche quelli a pagamento.
In particolare ho voluto pubblicare un video di qualche tempo fa'.



Borsa Black and White



...realizzata con le cannucce di carta con intreccio a schema. Si tratta di una borsa con lunghi manici per essere portata comodamente in spalla, nei colori intramontabili bianco e nero. Dalla linea essenziale ma moderna, capiente nonostante le dimensioni non siano eccessive misura infatti cm. 30 x 12 la base per una altezza di cm. 23. Il disegno esclusivo a rombi...




...la rende elegante e allo stesso tempo sportiva, per essere portata sia nelle occasioni importanti che nel il tempo libero. Curata nei minimi dettagli, ha piedini metallici per poterla appoggiare senza danneggiarne il fondo...




... e una fodera con pratica coulisse doppia che rende discreto e protetto il contenuto. Insomma un accessorio che non vi potete fare mancare di cui la realizzazione é spiegata nel tutorial suddiviso in tre parti.


Prima Parte : verra' spiegata la base ovale intrecciata, come alzare i montanti e l'intreccio a due tessitori. Tutto trattato in modo chiaro e dettagliata grazie anche all'ausilio del video e le inquadrature di buona qualita'. Vi viene ' fornito inoltre lo schema per la realizzazione della base.

Seconda Parte: L'intreccio a schema, il bordo, l'intreccio dei manici e la predisposizione della chiusura.

Terza Parte: L'applicazione dei manici, la chiusura, e la realizzazione e cucitura della fodera interna.


Clicca QUI PER ACCEDERE ALLA SCUOLA e vedere tutti i corsi disponibili.











martedì 14 gennaio 2020

Buon giorno come state?


 Io benone e sempre super mega indaffarata!
Questa volta pero' un po' per tempo vi ho fatto questo tutorial al volo. 

Un cuore tutto rosso per San Valentino

venerdì 3 gennaio 2020



Buon anno e ben ritrovate. 
Spero che abbiate trascorso una bella serata e che il vostro 2020 sia incominciato alla grande.
Allora cosa c'é di meglio che iniziare questo 2020 con un po' di dolcezza? Non troppa pero' perche' lo so' che siete ancora reduci dalle grandi mangiate di queste Feste. Cosa c'é di meglio che un colazione delicata, leggera e genuina e senza burro? Eccola...
La ciambella soffice con yogurt